sogno

Il sogno è un antistress naturale

 • di Astrid Boragine • sogno

Perchè è importante sognare

Perchè sogniamo ? Quando sogniamo ? Cosa significano i sogni che facciamo ? I sogni ci anticipano quello che succederà?

La maggior parte di noi almeno una volta nella vita si è posto almeno una di queste domande e spesso non è riuscito a darsi una risposta chiara e precisa.

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza analizzando e rispondendo dettagliatamente ognuna di queste domande.

Innanzitutto iniziamo col dire che sognare è fondamentale perchè il sogno può essere considerato come una valvola di scarico che ci permette di alleviare le tensioni a cui siamo sottoposti nella nostra vita di tutti i giorni. Sognare quindi può essere considerato un antistress naturale.

Quando sogniamo?

La maggior parte dei nostri sogni avviene quando siamo nella fase più profonda del nostro sonno cioè la fase REM, è li che il nostro corpo “ si rilassa” e “ “ si concede “ la possibilità di sognare.

I sogni hanno un significato?

Certo che sì! I sogni hanno un significato ma è importante dire che non rispecchiano affatto quello che accade nella realtà, nel sogni avvengono dei meccanismi per i quali alcuni elementi vengono “ mixati “ e rimescolati facendo in modo che non quello che sogniamo corrisponde esattamente a quella cosa o quella persona: i sogni hanno un proprio linguaggio che deve essere analizzato e decodificato.

I percorsi psicoterapeutici aiutano le persone a riprendere a sognare e, proprio attraverso l’analisi del sogno e la decodifica del linguaggio onirico, è possibile scoprire molto rispetto alla propria intimità.

I sogni ci anticipano quello che succederà?

Passando all’ultima domanda purtroppo la risposta è no ! Sarebbe bello poter avere i numeri della lotteria o sapere in anticipo le domande di un esame ma non è possibile conoscere in anticipo cosa accadrà nel futuro attraverso l’analisi del sogno, se per caso dovesse accadere che qualcosa che abbiamo sognato si dovesse ripresentare nei giorni avvenire possiamo considerarlo semplicemente come un caso fortuito.

 

 

Condividi: